La timeline di Facebook per le pagine brand

Un recente post di Mike Gingerich (Marketing Director di TabSite) analizza i possibili cambiamenti che dovrebbero essere introdotti a breve per le pagine brand di Facebook.

Fino ad oggi, in seguito alle profonde modifiche avvenute nei profili utenti, ci sono state numerose speculazioni su cosa verrà presentato per le pagine, ed un annuncio ufficiale è atteso per il 29 febbraio durante il Facebook Marketers Council.

Cosa significa per le pagine e cosa si può fare per prepararsi?

Si possono dedurre alcune cose partendo dai profili oggi disponibili per gli utenti in quanto, per sua stessa ammissione, Facebook cercherà di mantenere una sorta di continuità tra le due tipologie di contenuti.

Immagine Cover (o copertina) – Le immagini di copertina sono la modifica estetica di maggior impatto nelle timeline dei profili. Non c’è ragione per non credere che esse vengano inserite anche nelle pagine, con la possibilità per gli admin di gestirle ed aggiornarle.

Allo stesso modo, l’immagine di profilo sarà ridotta di dimensioni e quindi applicabile solo come logo identificativo, lasciando alla cover il compito di veicolare ulteriori messaggi grafici, come nell’esempio riportato di seguito (postato su Simply Zesty.)

Tab personalizzati – I tab personalizzati sono ormai un elemento chiave dell’esperienza offerta da Facebook ai visitatori delle pagine. Le aziende fanno affidamento ai propri tab personalizzati per incoraggiare i visitatori a cliccare “mi piace”, per raccogliere dati sugli utenti, per lanciare concorsi a premi e per altro ancora. È difficile pensare che questo cambierà in futuro.

La bacheca – Al momento la bacheca è la sezione centrale delle pagine Facebook. Se si confronta l’attuale bacheca di una pagina con la timeline di un profilo, si nota subito come la prima sia più povera di elementi.

L’ipotesi è quindi che la bacheca verrà sostituita da una nuova timeline, e che questa sarà la destinazione di default quando un utente visiterà la pagina.

Cosa accadrebbe ai tab di navigazione?

Se la bacheca delle pagine verrà sostituita dalla timeline, ovviamente la sezione a sinistra della bacheca in cui sono raccolti i tab sparirà. Facendo ipotesi basate sui nuovi profili, nelle pagine potrebbe essere possibile gestire dei box personalizzati al di sotto della cover: proprio come nei profili appaiono “Amici”, “Foto”, “Mappa”, “Mi piace”, nelle pagine potrebbero essercene altri come “Fan”, ecc.

Quindi, probabilmente i tab di navigazione rimarranno personalizzabili, ma dovranno essere rielaborati ed aggiornati.

Quanto di tutto questo accadrà il 29 febbraio?

Forse nulla: è difficile credere che tali modifiche verranno rese accessibili in così breve tempo. Facebook annuncerà le novità, alcuni grandi brand beta tester metteranno online le nuove versioni, ma il resto del mondo e degli sviluppatori avranno tempo per prepararsi, così come è accaduto per la Timeline dei Profili.

Cosa si può fare per prepararsi?

Ci sono alcune cose che gli amministratori di Pagine possono fare per prepararsi al meglio alle novità:

  1. Preparare una Timeline degli eventi – Potrebbe essere utile creare un documento in cui vengono riportati eventi e date importanti per l’azienda assieme a delle immagini, in modo da avere il materiale da inserire già pronto.
  2. Creare una immagine Cover – Per essere pronti a caricare e mostrare la giusta immagine del brand.
  3. Studiare la comunicazione – Si potrebbe iniziare a preparare un piano di comunicazione per i propri fan/visitatori, facendogli sapere che si sta per adottare le modifiche rese disponibili da Facebook e che si è pronti a offrire loro una pagina ancora migliore.
  4. Mantenersi aggiornati con le notizie provenienti dagli sviluppatori – Gli sviluppatori rilasceranno utili informazioni sull’implementazione delle novità e sui passi da seguire nel passaggio dalla vecchia versione delle pagine alla timeline.

Una cosa ci si può sempre aspettare da Facebook: l’innovazione. Come social network, Facebook continuerà ad evolvere e a cambiare, così come le interazioni sociali delle aziende.

Recommended Posts
Comments
pingbacks / trackbacks

Leave a Comment