Twitter introduce il Direct Reply Count

q-100All’interno delle metriche più rilevanti all’interno dei canali Social, le interazioni con il pubblico sono sicuramente tra le più interessanti. Esse permettono di valutare il successo della comunicazione effettuata grazie al volume di Engagement che la strategia applicata ha generato.

Nonostante questo livello d’importanza, una metrica fondamentale dell’Engagement non era fino a oggi disponibile pubblicamente all’interno di Twitter: il numero di Replies ottenute da ogni specifico contenuto. Comparabile ai Comments di altri Social Media, il volume di Replies su Twitter era visibile esclusivamente tramite Twitter Analytics, limitando la disponibilità di questo dato ai soli profili gestiti direttamente. Le altre principali interazioni di Twitter, ovvero i Likes (precedentemente noti come Favorites) e i Retweets, forniscono da sempre una indicazione numerica immediata per qualsiasi contenuto condiviso, mentre Replies non riportava nessun valore, costringendo gli specialisti di settore a individuare metodi alternativi per l’individuazione di questa metrica.

Come riportato dall’account ufficiale Twitter Support, da fine Novembre è stato introdotto il contatore anche per le risposte ottenute da ogni singolo tweet, semplificando notevolmente l’individuazione dei contenuti che hanno suscitato maggior conversazione. È da notare che l’indicatore considera solo i commenti di primo livello, ovvero quelle che si riferiscono al tweet originale, non conteggiando le Replies che avvengono verso una risposta; in quest’ultimo caso saranno conteggiati nell’indicatore all’interno di esse.

Questa modifica avviene in parallelo con l’introduzione del Conversation Ranking, ovvero dell’ordinamento delle Replies non più in ordine cronologico ma bensì applicando un metodo più orientato verso la rilevanza, in modo simile a quanto avviene su Facebook.

Per ulteriori informazioni è disponibile una descrizione all’interno dell’Help Center di Twitter.

 

Recommended Posts