Le abitudini degli italiani in Rete

Digital PR ha pubblicato la Sesta Edizione del Rapporto Annuale sulle comunità Web con lo scopo di provare ad offrire una panoramica dettagliata delle tendenze che hanno caratterizzato la rete nel corso dell’ultimo anno.
Il Rapporto ospita un’ampia e dettagliata sezione dedicata alla descrizione del fenomeno dei social network e dei servizi di micropublishing. Facebook, il social network attualmente più diffuso nel nostro paese, è stato protagonista di un forte aumento di utenti (10 milioni nel giugno 2009 quasi un utente internet italiano su due) e ha rubato la scena a MySpace (2.7 milioni di utenti in Italia), mentre Netlog (oltre 3 milioni di utenti registrati nel nostro paese) ha riscosso molto successo presso i teenager.

Twitter, il servizio di microblogging attualmente più diffuso, gode di una notevole popolarità nei paesi anglosassoni, soprattutto negli U.S.A., mentre in Italia le aziende stanno iniziando solo ora a utilizzare lo strumento.
Per quanto riguarda le tecnologie wiki, Wikipedia è sicuramente la più diffusa e la più conosciuta tanto da arrivare a superare l’Enciclopedia Britannica in termini di consultazioni, ed è diventata un punto di riferimento per gli utenti che sono alla ricerca di definizioni su qualsiasi argomento all’interno della rete (l’Italia è il sesto paese al mondo per numero di utenti con oltre mezzo milione di voci inserite).

I blog hanno invece consolidato il loro ruolo all’interno dei social media, permettendo a Digital PR di effettuarne una sistematizzazione derivante da esempi concreti di utilizzo.
I forum continuano ad essere una parte fondamentale del Rapporto: Digital PR ne ha analizzato i flussi comunicativi dividendoli in categorie e ha registrato un aumento dei messaggi inseriti (a dimostrazione della crescente volontà degli utenti di comunicare tra loro e la tendenza a utilizzare questo strumento per trovare informazioni utili nei processi d’acquisto e nei casi di necessità di supporto tecnico). Il numero di messaggi complessivi archiviati nei forum supera i 260 milioni, in aumento rispetto allo scorso anno.

La sintesi del report è disponibile qui.

Recommended Posts

Leave a Comment