Text Analytics: pro e contro

L’aumento delle conversazioni sui social media sta spingendo sempre più aziende ad adottare sistemi di Text Analytics. I dati da analizzare sono in continuo aumento, e la possibilità di automatizzare il processo di analisi del sentiment e categorizzazione delle conversazioni sta diventando una necessità.

Il sentiment rappresenta la principale difficoltà, dovuta alla complessa interpretazione di alcune sfumature del linguaggio come slang, ironia e sarcasmo. Al fine di gestire tali lacune, i software di Text Analytics necessitano di una buona codifica che tenga conto del contesto.

“Il sarcasmo è una delle cose più difficili da decodificare, perché tono ed enfasi spesso si basano su situazioni e segnali che vanno oltre il testo disponibile” – Theo Downes-LeGuin, Chief Research Officer alla Market Strategies International.

Anche Lisa Joy Rosner (Chief Marketing Officer di NetBase), dichiara: “la comprensione del linguaggio è qualcosa di molto più complesso della semplice verifica di presenza e prossimità di alcune parole. Sorgono falsi positivi e negativi, e nessun tool sul mercato offre un lavoro impeccabile nell’analisi del sentiment.”

Una ricerca effettuata da FreshMinds ha evidenziato come solo al 30% delle conversazioni analizzate automaticamente venga associato un sentiment corretto. I software di Text Analytics, prima di essere implementati, necessitano quindi di un apposito settaggio sulla base di ciò che andranno ad analizzare. C’è da ricordare che, anche le persone, non sono esenti da errori: Annie Pettit (Chief Research Officer – Conversition), sostiene che “una persona può classificare centinaia di messaggi con un’accuratezza del 85% e un computer può classificarne a migliaia con un’accuratezza del 70%”.

In definitiva, sia le persone che i software hanno pro e contro, un approccio ibrido è quindi la strada giusta da seguire. Gli strumenti di Text Analytics possono essere usati per la loro velocità, portata, scalabilità e consistenza, ma sono necessarie delle persone per la formazione, la guida e la supervisione degli stessi.

Per approfondimenti clicca qui.

Recommended Posts

Leave a Comment